Scuole che promuovono salute - Rete SPS/SHE - Programma Regionale
Scuole che promuovono salute - Rete SPS/SHE - Programma Regionale
Regione Lombardia
Progetto avviato nell’anno 2011 - Ultimo anno di attività : 2020


Abstract
  • Obiettivo generale
    • Il programma "Scuole che promuovono salute - Rete SPS Lombardia" ha la finalità di sostenere l'empowerment individuale e di comunità nel setting scolastico, in un'ottica intersettoriale che intercetta, e fa dialogare tra loro, obiettivi di salute pubblica e la mission educativa della scuola; promuove il rafforzamento di competenze e consapevolezza di tutti gli attori della comunità scolastica (studenti, insegnanti, dirigenti, personale scolastico e genitori) e le modifiche strutturali ed organizzative sostenibili che facilitano l'adozione di stili di vita salutari, attraverso interventi di provata efficacia o "buone pratiche" validate.
      Tale finalità è realizzabile attraverso i seguenti obiettivi generali:
      -l'implementazione nelle Istituzioni scolastiche aderenti della piena applicazione e del consolidamento del Modello Lombardo delle Scuole che Promuovono Salute, e dei relativi sviluppi derivanti dal recepimento regionale del documento interministeriale "Indirizzi di policy integrate per la Scuola che Promuove Salute" approvato dalla Conferenza Stato Regioni con l'Accordo del 17.01.2019;
      -l'impegno alla diffusione del Modello lombardo attraverso azioni di rete e la partecipazione a "School for Health in Europe Network Foundation" (promosso dall'Organizzazione Mondiale della Sanità e sostenuto dalla Commissione Europea);
      -la programmazione congiunta tra Scuola e Sanità su tutti i temi e programmi di salute.
  • Analisi di contesto
    • In Lombardia gli studenti delle scuole sono oltre un milione. Nel 2017/18 si rileva che: il 40% (473.572 alunni) frequenta la scuola primaria, il 25% (288.366 alunni) la scuola secondaria di I grado, il 35% (409.246 studenti) la scuola secondaria di II grado. Nella scuola secondaria circa il 16% degli studenti lombardi frequenta un istituto professionale; il 37% un istituto tecnico; il 47% il liceo. Gli alunni che frequentano percorsi IeFP (Istruzione e Formazione Professionale) sono 11.113. Gli alunni con cittadinanza straniera sono 192.952. Il tasso medio di dispersione scolastica nel 2016 in Lombardia è stato pari al 12,7%.
      I docenti di scuola in Lombardia sono oltre 80.000 (il 41% nella scuola primaria, il 25% nella secondaria di I grado e il 34% nella secondaria di II grado). Il personale docente di sostegno per l'a.s. 2018-19 ammonta a un totale di 21.394. La dotazione organica del personale A.T.A. è di 29.456 (1).
      Salute ed educazione sono connesse in maniera inscindibile per cui gli attori delle politiche educative e sanitarie devono lavorare insieme. In Lombardia la collaborazione tra servizi sanitari/sociosanitari e mondo della scuola in tema di educazione sanitaria, promozione di stili di vita sani e più in generale promozione della salute nella sua complessità, è un'esperienza consolidata da una tradizione di lavoro comune quasi trentennale del quale sono testimonianza una serie di documenti formali tra cui:
      - Protocollo d'Intesa relativo alle attività di Promozione della salute ed Educazione alla Salute nelle scuole tra Regione Lombardia e Ufficio Scolastico per la Lombardia - 22 marzo 2006;
      - Piano di Azione Regionale 2012-2013 (allegato A);
      - Protocollo d'Intesa tra Regione Lombardia e Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia per la somministrazione di farmaci a scuola – 2017 (allegato B).

      (1) MIUR, La scuola in Lombardia. Conferenza stampa per l'avvio dell'anno scolastico 2018-2019
  • Metodi e strumenti
    • Il Programma "Scuole che promuovono salute - Rete SPS/SHE Lombardia" prevede che le Scuole si impegnino a gestire la propria specifica titolarità nel governo dei determinanti di salute riconducibili a: ambiente formativo, ambiente sociale, ambiente fisico ed organizzativo, promuovendo nella loro programmazione ordinaria iniziative finalizzate alla promozione della salute di tutti i soggetti in campo (studenti, personale scolastico, famiglie, ecc.). In tal senso, sono promosse in quanto strategiche le alleanze con i diversi Attori della comunità locale (Comuni, Terzo settore, ecc.), così che benessere e salute diventino reale "esperienza" nella vita delle comunità scolastiche e che da queste possano diffondersi alle altre componenti sociali (in particolare famiglie). A questo scopo le Scuole avviano un processo che definisce piani di miglioramento che bersagliano contestualmente
      1) lo sviluppo di competenze individuali (life skills)
      2) la qualificazione dell'ambiente sociale
      3) il miglioramento dell'ambiente strutturale e organizzativo (mense scolastiche, palestre, cortili, pedibus, ecc.)
      4) il rafforzamento della collaborazione con la comunità locale
      Ne discende l'avvio ed il radicamento di azioni sostenibili e fondate su criteri Evidence Based o raccomandate (definite "Buone Pratiche") per la promozione di stili di vita favorevoli alla salute coerenti al setting.
      Il processo di sviluppo del Programma è sostenuto da un'attività di orientamento metodologico e organizzativo condivisa tra i gruppi di lavoro della Scuola, nella loro strutturazione a livello regionale, provinciale e di singolo istituto scolastico, e gli operatori di ATS, che riguarda:
      - l'analisi di contesto/profilo di salute interno e la valutazione delle priorità in relazione alle "Pratiche Raccomandate" dal Programma;
      - la promozione e partecipazione ai processi di comunicazione e di rete per diffondere e dare sostenibilità alle pratiche;
      -l'attività di monitoraggio e di valutazione.
  • Valutazione prevista/effettuata
    • * IMPATTO
      INDICATORE: copertura "scuole"
      Formula: n. IC aderenti /n. IC presenti sul territorio ATS
      Formula: n. IS aderenti /n. IS presenti sul territorio ATS
      INDICATORE: copertura popolazione "target"
      Formula: n. studenti 6 - 13 anni coinvolti/n. studenti 6-13 anni in scuole site sul territorio ATS
      Formula: n. studenti 14 - 18 anni coinvolti/n. studenti 14-18 anni in scuole site sul territorio ATS
      *APPROPRIATEZZA
      INDICATORE: diffusione di "pratiche raccomandate" (ISEO)
      Formula: n. scuole aderenti alla Rete che hanno attuato almeno 1 "pratica raccomandata" nell'anno osservato/n. scuole aderenti alla Rete nei due anni precedenti
      INDICATORE: copertura target specifici
      Formula: n. CFP aderenti alla Rete/n. CFP presenti sul territorio ATS
      *SOSTENIBILITÀ
      La sostenibilità del programma è osservabile dal grado di "assunzione di titolarità" da parte delle Scuole nello sviluppare il processo di promozione della salute quale elemento "strutturale" della propria policy e nella relativa declinazione operativa ai vari livelli, conseguito negli anni.
  • Note
    • Il livello di istruzione è di per se uno dei fattori che permettono di misurare le disuguaglianze (1). Proprio per questo la scuola è uno dei principali alleati nel settore sanitario nel superare le disuguaglianze. Il Programma "Scuole che promuovono salute - Rete SPS/SHE Lombardia" è orientato a rafforzare questo aspetto per garantire una piena sinergia tra attività di salute e di apprendimento. Il modello teorico è la Carta di Vilnius che cita esplicitamente l'Equità nei suoi valori fondanti (2). La realizzazione della rete è lo strumento che è stato ritenuto più efficace, in linea con il modello europeo riconosciuto da OMS (3), per impostare un programma sostenibile e che sia vettore di buone pratiche. Il carattere universalistico della scuola permette alla Rete Lombarda il raggiungimento delle realtà locali più svantaggiate.
      L'attività della Rete SPS è affidata a gruppi di lavoro la cui articolazione e composizione variano a livello regionale, provinciale e di singola istituzione scolastica aderente. A livello regionale e provinciale, sono istituiti organi di coordinamento e cabine di regia per la programmazione e gestione delle attività, a cui partecipano referenti sia scolastici che di ATS. A livello di singola realtà scolastica, è prevista la costituzione di un gruppo di lavoro interno, composto sia da rappresentanti della comunità scolastica (dirigente scolastico, docenti e altro personale, rappresentanti dei genitori e degli studenti), sia da stakeholder esterni alla scuola stessa, con il compito di programmare, sviluppare e monitorare gli interventi.

      (1) Dominic Richardson. Comparing Policies and Public spending for children across OECD countries. The 4th European conference on health Promoting Schools. Odensee Ottobre 2013.
      (2) School Health Europe Networks. Better school through health - The third European Conference on Health promoting Schools - Vilnius Resolution
      (3) School for Health Network (SHE Network)
Tema di salute prevalenteTemi secondariSettingDestinatari finali
POLITICHE PER LA SALUTE
AMBIENTI DI VITA
Qualità della vita
DISUGUAGLIANZE
EMPOWERMENT
PARTECIPAZIONE (cittadinanza attiva, ...)
Ambiente scolastico
Comunità
Operatori scolastici
Minori
Bambini (0-2 anni)
Bambini (3-5 anni)
Bambini (6-10 anni)
Preadolescenti (11-13 anni)
Adolescenti (14-18 anni)
Obiettivi specifici e interventi/azioni
MandatiFinanziamenti
  
Responsabili e gruppo di lavoroEnti promotori e/o partner
CELATA CORRADO (responsabile)
Regione Lombardia - DG Welfare
Email: corrado_celata@regione.lombardia.it
Altro ente
SHE schools for health
Come promotore;

Documentazione di progetto
Materiale di comunicazione e informazione
Allegato F_Innovative practice book _SHE Raccolta di pratiche innovative - Rete SHE
Allegato O_La scuola che fa bene Opuscolo di presentazione della attività della Rete SPS Lombardia fino al 2014
Presentazione della Rete SPS a convegni e seminari.
Materiale formativo/educativo
Allegato I_Modello SPS e Coronavirus Luglio 2020 Documento che descrive l'utilità del modello della Scuola che Promuove Salute per affrontare l'emergenza sanitaria da Covid.19 nelle scuole
Allegato M_Profilo di salute Documento descrittivo dello strumento del Profilo di salute
Allegato P_SHE manuale Ita Indicazioni per realizzare una scuola che promuove salute (in italiano)
Allegato Q_SHE School Manual 2019 Indicazioni per realizzare una scuola che promuove salute
Relazione finale
Allegato G_Risoluzione di Vilnius 2009 Risoluzione della Conferenza di Vilnius sul miglioramento della scuola attraverso la salute
Allegato N_Verso le buone pratiche Documento di analisi, valutazione e selezione delle buone pratiche realizzate dalle scuole della Rete SPS nell'ambito della promozione della salute
Documentazione progettuale
Allegato A_Piano di azione 2012 - 2013 per l'attuazione di quanto previsto dall'Intesa tra regione Lombardia e ufficio Scolastico Regionale del 2011
Allegato C_Protocollo di Intesa
Allegato D_accordo di rete 2012
Allegato E_accordo di rete 2019
Allegato H_Carta di Iseo - Modello della Rete SPS Lombardia
Allegato L_DGR 3736/2020 CCM WAHPS
Allegato S_documento di progetto Rete SPS
Fasi, tempi e modalità per aderire alla Rete SPS Lombardia.
Sito della Rete delle Scuole che promuovono salute e presentazione del Modello Lombardo.
Altro
Allegato B_Protocollo che disciplina la somministrazione di farmaci a scuola
Strumenti di analisi e valutazione
Allegato R_Questionario del Profilo di salute
Allegato T_Documento di valutazione e monitoraggio Rete SPS

Dors Regione Piemonte - Centro di Documentazione per la Promozione della Salute