Okkio alle 3 A (Alimentazione, Attività motoria & Abitudini)
Okkio alle 3 A (Alimentazione, Attività motoria & Abitudini)
Regione Liguria gruppo ASL GENOVA 3
Progetto avviato nell’anno 2010 - Ultimo anno di attività : 2018


Abstract
  • Obiettivo generale
    • Okkio alle 3A è un progetto rivolto alla scuola dell'infanzia e primaria: i bambini da 3 a 6 anni, risultano più sensibili all'adozione di stili di vita salutari, maggiore è il coinvolgimento delle famiglie rispetto ad altre fasce d'età.
      Obiettivo è modificare conoscenza, atteggiamenti, comportamenti di insegnanti, famiglie e bambini per favorire l'adozione di stili di vita sani. Operatori sanitari facilitatori aiuteranno insegnanti e genitori nell'ideazione e pianificazione della ricerca-azione da proporre durante l'anno ai bambini con ausilio di materiali didattici.
      Risultato atteso far acquisire uno stile di vita sano a insegnanti, familiari e bambini
  • Analisi di contesto
    • Un'ampia letteratura scientifica conferma il rischio che sovrappeso e obesità, già presenti in età pediatrica ed adolescenziale persistano in età adulta. Seppur in proporzione ridotta anche una parte dei bambini oggi normopeso diventerà sovrappeso/obeso in età adulta contribuendo ad aumentare in tal maniera la prevalenza complessiva del sovrappeso/obesità.
      Numerose sono le azioni di prevenzione su alimentazione e attività fisica condotte in questi anni nella scuola da operatori sanitari delle ASL, da Comuni e da altri portatori d'interesse in diversi ambiti del territorio ligure.
      Tutto ciò ha portato alla realizzazione del progetto di educazione alimentare e motoria in età prescolare, OKkio alle 3A (Alimentazione, Attività motoria & Abitudini), realizzato su tutto il territorio regionale con strumenti e indicatori comuni a partire dall'anno scolastico 2009-2010. Tale progetto è frutto della collaborazione tra la Regione Liguria, l'Istituto Giannina Gaslini, le cinque ASL Liguri, i servizi consultoriali, i servizi di medicina scolastica, SIAN, U.O.Epidemiologia,UO medicina dello sport, servizi di dietologia, i Pediatri di libera scelta, gli Uffici scolastici regionale e provinciali.
      Ha preso spunto dai risultati della prima indagine ligure "OKkio alla salute", condotta nel 2008 sui bambini di 8 anni ed in continuità con il progetto pilota di promozione della salute "AAA: alimentazione, attività, abitudini" inserito nel PRP 2005/2007, linea prevenzione dell'obesità e realizzato dal Centro per la prevenzione ed il trattamento dell'obesità in età evolutiva dell'Istituto G. Gaslini in alcune scuole primarie genovesi nel biennio 2005-2006. "L'accrescimento ponderale è stato inferiore nei bambini delle scuole nelle quali è stato condotto l'intervento (3.6 ± 2.3 Kg/anno) rispetto ai controlli (5.9 ± 3.6 Kg/anno). Nel gruppo di intervento, si è registrato un miglioramento nei comportamenti." (1) Vignolo M, Torrisi C, Parodi A. AAA Alimentazione, Attività, Abitudini. Programma per la prevenzione del sovrappeso nella scuola primaria. FOSAN. 2008, 4; 323-335.Dall'anno scolastico 2015/2016 , visto l'apprezzamento di insegnanti e genitori delle scuole coinvolte nel corso degli anni, e la necessità di rinforzare il messaggio anche nella scuola primaria si è esteso il coinvolgimento alle scuole primarie.Il progetto è inserito nel P.R.P. Liguria 2014 - 2018 ed è presente nell'offerta formativa scolastica per la Regione per l'anno scolastico 2018 - 2019.Si rileva inoltre come il progetto tenga conto anche dell'aspetto concernente le disuguaglianze presenti nella composizione della popolazione generale poiché è rivolto all'ambiente scolastico nella sua interezza, essendo la classe nel suo insieme il I risultati iniziali del progetto sono stati presentati ai portatori d'interesse nel convegno "Guadagnare Salute: i progressi delle Aziende Sanitarie per la salute in Italia" (24 - 25 settembre 2009) svoltosi a Napoli e al secondo Convegno "Guadagnare Salute: i progressi delle Aziende sanitarie" (21 - 22 Giugno 2012) svoltosi a Venezia. dell'azione.
  • Metodi e strumenti
    • Operatori sanitari facilitatori aiuteranno insegnanti e genitori nell' ideazione e pianificazione della ricerca-azione da proporre durante l'anno ai bambini con ausilio di materiali didattici
      Risultato atteso far acquisire e mantenere uno stile di vita sano a insegnanti, familiari e bambini.
      Il primo passaggio è la valutazione dei bisogni della scuola attraverso l'avvio della commissione per la progettazione condivisa con componenti dell'ambito scolastico, sanitario e delle famiglie. Il secondo passaggio è implementare in modo strutturato le conoscenze e favorire lo sviluppo di atteggiamenti e comportamenti adeguati nei confronti di alimentazione e attività fisica nei bambini con interventi di ricerca-azione condotti dagli insegnanti con il coinvolgimento di bambini e famiglie concernenti i diversi temi progettuali (alimentazione, attività fisica e stili di vita).
      il terzo passaggio è aumentare le azioni corrette dei bambini nei confronti di almeno una delle azioni proposte ( prima colazione adeguata; merenda di metà mattina adeguata; pranzo e cena equilibrati; merenda pomeridiana adeguata; adeguate porzioni di frutta e verdura; mappatura del quartiere; riscoperta dei giochi antichi; utilizzo delle conoscenze raggiunte e valutazione dei cambiamenti nelle attitudini e comportamenti).
  • Valutazione prevista/effettuata
    • Il piano di valutazione prevede il coinvolgimento dei vari attori e portatori d'interesse a livello regionale e aziendale, attraverso: analisi dei bisogni scolastici pre intervento, scheda analisi SWOT a dirigenti scolastici e insegnanti sul raggiungimento degli obiettivi progettuali nell'ambito del percorso scolastico, valutazione degli operatori sanitari sul grado di collaborazione nel progetto da parte di famiglie e insegnanti, focus group su valutazione soddisfazione dei bambini che hanno partecipato al progetto.Nel 2010 la valutazione di processo e di impatto era stata effettuata tramite un questionario KAB somministrato al tempo 0 e dopo 1 anno di conduzione del progetto a insegnanti e genitori. Il tasso di risposta ai questionari KAB era stato del 94% per gli insegnanti e del 68% per i genitori. Dall'analisi dei dati forniti era risultato che per aumentare le conoscenze si evidenziava la necessità di lavorare sull'apprendimento di una corretta distribuzione dei componenti alimentari per un'alimentazione equilibrata; per migliorare gli atteggiamenti si poteva proporre come fornire idonee scelte alimentari anche nel menù serale, sperimentando nuove modalità di coinvolgimento dei bambini e lavorando sulla mancanza di consapevolezza dell'influenza della pubblicità sulle scelte alimentari; riguardo ai comportamenti ampio era lo spazio di incremento di azioni per contrastare lo scarso consumo di frutta e verdura, l'insufficiente attività fisica, l'uso improprio del biberon.
      Questo sistema di valutazione non ha però fornito risultati efficaci nel tempo perché il target di riferimento (famiglie e bambini della scuola materna) si modificava nel corso dello sviluppo del progetto. Pertanto in oggi si utilizza un questionario di valutazione qualitativa somministrato ad insegnanti ed operatori sanitari, che ha evidenziato una buona compliance.
      Nell'anno scolastico 2017/18 nella provincia di Genova hanno aderito al progetto 9 scuole dell'infanzia con 17 classi, 356 alunni e 37 insegnanti formati. Le scuole primarie sono state 13 con 27 classi, 550 alunni e 21 insegnanti formati. Nell'anno scolastico 2018/19 hanno aderito ulteriori 4 scuole primarie con 13 classi e 256 alunni e 4 scuole infanzia con 11 classi e 240 alunni.Il P.R.P. Liguria prevede per il 2018 uno specifico indicatore di piano per gli interventi finalizzati alla corretta alimentazione (Paesaggi di Prevenzione, Media Education, Okkio alle 3 A: contributo alla copertura del 10% delle scuole e 80% delle classi. Tale indicatore di piano del PRP per il 2018 è stato raggiunto e superato.Riguardo agli standard di risultato e di processo nelle scuole aderenti sono stati raggiunti:
      identificazione dei bisogni (100%), formazione insegnanti (100%), realizzazione azione proposta in base all'area d'intervento individuata per la classe (85%), scheda analisi SWOT insegnanti(70%), Focus group gradimento bambini (55%). Il progetto presenta una buona sostenibilità poiché gli insegnanti formati possono realizzare le attività in classe in completa autonomia, inoltre essendo le azioni proposte non legate a caratteristiche specifiche del contesto ligure è possibile trasferire il progetto in altri contesti regionali.
  • Note
    • I risultati dello studio pilota "A.A.A. ALIMENTAZIONE, ATTIVITA', ABITUDINI Programma per la prevenzione del sovrappeso nella scuola primaria" condotto nel setting scolastico hanno evidenziato che il coinvolgimento diretto di insegnanti e genitori è una componente fondamentale per il successo dei programmi di prevenzione del sovrappeso,anche per il ruolo di modello che tali figure assumono nello sviluppo psicosociale e comportamentale dei bambini.(Vignolo M, Torrisi C, Parodi A. AAA Alimentazione, Attività, Abitudini. Programma per la prevenzione del sovrappeso nella scuola primaria. FOSAN. 2008, 4; 323-335).
Tema di salute prevalenteTemi secondariSettingDestinatari finali
ALIMENTAZIONE
AMBIENTI DI VITA
EMPOWERMENT
LIFESKILLS
PARTECIPAZIONE (cittadinanza attiva, ...)
ATTIVITA' FISICA
Ambiente scolastico
Minori
Bambini (3-5 anni)
Bambini (6-10 anni)
Adulti
Obiettivi specifici e interventi/azioni
MandatiFinanziamenti
Piano Regionale di Prevenzione (PRP)
Piani locali / Aziendali di prevenzione e promozione della salute
Attività corrente istituzionale
Responsabili e gruppo di lavoroEnti promotori e/o partner
Dott.ssa PASCALI FEDERICA (responsabile)
ex- Dirigente medico SIAN ASL3 Liguria -Regione Liguria- Dipartimento salute e servizi sociali, settore prevenzione igiene e sanità pubblica
Email: federica.pascali@gmail.com
Telefono: 010/3447938 fax: 010/3447968
FAVARETO FRANCA
ASL3 Liguria
Email: franca.favareto@asl3.liguria.it
FERRANDO GIANNA ELISA
ASL3 Liguria
Email: Giannaelisa.ferrando@asl3.liguria.it
ELENA NICOSIA
Regione Liguria - Dipartimento Salute e Servizi Sociale, Settore Tutela della Salute negli ambineti di Vita e di lavoro
Email: elena.nicosia@regione.liguria.it
Scuola
Ufficio Scolastico regionale
Come promotore;

Documentazione di progetto
Materiale di comunicazione e informazione
depliant illustrativo
Locandina informativa pediatri
Locandina informativa scuola
Scheda informativa progetto per Offerta formativa alle scuole
Materiale formativo/educativo
consigli per la merenda del pomeriggio
consigli per la merenda di metà mattina
consigli per pranzo e cena
consigli su una colazione adeguata
consigli sul consumo di frutta e verdura
questionario valutazione bisogni della scuola
Scheda attività fisica
Documentazione progettuale
Descrizione non registrata
Altro
relazione su attività ed elaborati nella scuola dell'infanzia
ricette elaborate con i bambini
Strumenti di analisi e valutazione
Questionario KAP utilizzato precedentemente
questionario KAP utilizzato precedentemente
questionario valutazione pre e post insegnanti
valutazione SWOT insegnanti
Pubblicazione su rivista scientifica
A.A.A. ALIMENTAZIONE, ATTIVITA’, ABITUDINI Programma per la prevenzione del sovrappeso nella scuola primaria Vignolo M., Torrisi C., Parodi A. Università di Genova – Clinica Pediatrica - IRCCS G. Gaslini

Dors Regione Piemonte - Centro di Documentazione per la Promozione della Salute