Sportello TiAscolto!
Sportello TiAscolto!
Regione Piemonte gruppo Associazione Sportello TiAscolto!
Progetto avviato nell’anno 2019 - Ultimo anno di attività : 2019


Abstract
  • Obiettivo generale
    • L'obiettivo generale del progetto è partecipare alla tutela del diritto alla salute mentale, intervenendo sulle variabili socio-economiche che limitano, condizionandola, l'accessibilità ai servizi di prevenzione, accoglienza e presa in carico della sofferenza psichica individuale e collettiva.
      L'obiettivo generale è quello di giungere ad un sistema integrato di azioni, pratiche e processi che rendano maggiormente accessibili le risposte appropriate del territorio alle sofferenze specifiche di questo periodo storico e di questo contesto sociale, mettendo i fruitori nella condizione di prendere attivamente parola per diventare un motore di cambiamento individuale, collettivo e sociale.
      Contestualmente, è obiettivo del progetto far sì che gli interventi e le pratiche messe in campo, finalizzate a favorire l'accessibilità di coloro che più difficilmente hanno la possibilità di trovare una risposta ai propri bisogni di salute mentale, siano promosse da un modello improntato alla sostenibilità economica, al fine di poter mantenere le proprie specificità ed il proprio sviluppo progettuale al netto dell'acquisizione di finanziamenti esterni o di attività volontaristica da parte dei promotori, per far fronte alla limitatezza delle risorse che caratterizza il nostro tempo.
  • Analisi di contesto
    • Studi provenienti da numerosi paesi sono concordi nel riportare un peggioramento in almeno un indicatore di salute mentale in associazione alla crisi economica, e nel riconoscere la salute mentale come l'aspetto della salute maggiormente colpito dalle condizioni di insicurezza che tale crisi determina.
      Tale scenario indica la necessità di fornire una risposta concreta a tale forma di sofferenza: per intercettare e fornire cura e assistenza ad un numero in aumento di persone che la necessitano; per promuovere la salute mentale e prevenire situazioni di cronicità o di criticità elevata.
      Riconoscendo Psicologi e Psicoterapeuti come professioni con un ruolo chiave rispetto a tali attività, constatiamo che sul nostro territorio (Regione Piemonte) la media di psicologi afferenti al SSN, in particolare ai DSM (compresi SPDC) è di 0,05 unità ogni 1500 abitanti. Tali numeri non solo non permettono la presa in carico psicologica dei pazienti che richiedono cura e assistenza, ma altresì non sono compatibili con la progettazione, l'attuazione e la diffusione di azioni di prevenzione e promozione della salute mentale capillari e diffusi alla cittadinanza.
      I servizi pubblici, accessibili a tutta la popolazione, riescono con difficoltà a rispondere alle esigenze di cura delle persone, soprattutto se non presentano una sintomatologia conclamata tale da richiedere un intervento immediato e prioritario.
      Le attività di prevenzione e promozione della salute mentale e di accoglienza del disagio psicologico sono di conseguenza primariamente erogate in regime privato (liberi professionisti), o di privato sociale (es. associazioni), spesso sotto forma di iniziative puntuali, che non riescono a garantire l'accesso a tutte le fasce della popolazione presenti sul territorio, spesso escludendo proprio le fasce della popolazione maggiormente svantaggiate o con meno risorse di tipo economico, culturale, relazionale, ovvero coloro che maggiormente ne avrebbero bisogno.
  • Metodi e strumenti
    • Il progetto "Sprotello TiAscolto!" ha adottato i seguenti metodi per favorire l'accessibilità e garantire la propria sostenibilità:

      Accessibilità:
      - diverse modalità di accesso semplici e con risposta tempestiva (telefono cellulare sempre attivo, e-mail, altri canali social, accesso diretto) , grazie ad una risorsa dedicata ad accogliere, acquisire la richiesta, dare informazioni ed eventualmente avviare presa in carico o orientare agli appropriati servizi e realtà presenti sul territorio;
      - applicazione di tariffe diversificate a seconda delle disponibilità e delle esigenze economiche del cittadino al momento dell'accesso, rivedibili durante la presa in carico;

      Sostenibilità:
      - ridistribuzione interna tra gli operatori delle differenze tra le tariffe pagate dai pazienti, in modo che l'importo percepito da ogni singolo professionista sia la medesima, a prescindere dalle tariffe dei pazienti in carico.

      I principali strumenti di intervento clinico sono quelli propri della professione di Psicologo: colloqui di counselling, supporto psicologico, psicoterapia, individuale, di coppia, famigliare, anche multilingue.

      I principali strumenti di intervento su un piano collettivo per la diffusione di pratiche e saperi legati alla salute mentale e per promuovere un senso di responsabilità condivisa, sia tra cittadini che tra soggetti che operano nel campo della cura, sono stati la partecipazione a reti e azioni sul territorio, la proposta di incontri divulgativi e formativi.
  • Valutazione prevista/effettuata
    • Per valutare qualitativamente e quantitativamente l'attività del progetto rispetto ai propri obiettivi, il suo funzionamento ed il relativo impatto sul territorio, lo "Sportello TiAscolto!":

      - rileva periodicamente il flusso di persone che accede allo Sportello attraverso i suoi principali canali di accesso (telefono, e-mail, social network, accesso diretto presso le nostre sedi), e che viene presa in carico o inviata ad altre realtà similari coinvolte nel progetto, e tiene traccia di alcune informazioni rispetto a coloro che si rivolgono allo Sportello per bisogni di salute (es. età, stato occupazionale);

      - monitora l'andamento delle tariffe pagate dai pazienti, sia rispetto alla loro variabilità per adattarsi alle diverse esigenze, sia rispetto alla sostenibilità del progetto in relazione alle spese;

      - valuta l'efficacia del servizio e il grado di soddisfazione da parte dei fruitori attraverso la somministrazione di un questionario di fine percorso inviato al termine delle attività;

      - valuta la propria attività divulgativa, informativa e formativa rispetto a tematiche inerenti alla salute mentale, in particolare relativamente alle persone raggiunte dalle iniziative proposte/utilizzo dei canali social;

      - effettua al termine di ciascun anno un focus group, volto alla valutazione dell'anno trascorso ed alla definizione di strategie solutive rispetto agli aspetti da migliorare ed alle linee strategiche di sviluppo da seguire per l'anno seguente.
  • Note
    • Il progetto Sportello TiAscolto è attivo dal 2014, con logiche simili a quelle qui descritte. Il numero crescente di richieste, l'espansione del gruppo di lavoro e l'affermarsi come punto di riferimento nel contesto cittadino, hanno portato i partecipanti del progetto a strutturare e consolidare prassi che permettessero di gestirne la crescita. Tra queste sono stati definiti ed avviati strumenti di valutazione delle proprie azioni, rispetto agli obiettivi, che ci hanno permesso, nell'anno 2019, di rendere il progetto misurabile e di proporlo come buona prassi.

      Nella sezione azioni chiediamo di non considerare la descrizione dell' "Intervento Azione 2018", è un refuso di una precedente compilazione che non è più possibile cancellare.
Tema di salute prevalenteTemi secondariSettingDestinatari finali
ACCESSO AI SERVIZI PER LA SALUTE
POLITICHE PER LA SALUTE
SALUTE MENTALE / BENESSERE PSICOFISICO
DISUGUAGLIANZE
EMPOWERMENT
INCLUSIONE
Ambienti di lavoro
Ambiente scolastico
Ambienti di vita
Servizi Sanitari
Comunità
Subcomunali (condominio, rione, quartiere, circoscrizione/municipio, ecc.)
Comune
fino a 500
Sovracomunali (distretti, asl, consorzi socio-assistenziali, province, ecc.)
Regionali
Obiettivi specifici e interventi/azioni
MandatiFinanziamenti
Altro
Altro
Responsabili e gruppo di lavoroEnti promotori e/o partner
BESSONE MATTEO (responsabile)
Email: info@sportellotiascolto.it
BERTUZZI MIRIAM
Email: info@sportellotiascolto.it
LIOY MARTINO
Email: info@sportellotiascolto.it
CERNICCHIARO MARCELLA
Email: info@sportellotiascolto.it
BERTA STEFANO
Email: info@sportellotiascolto.it
SARASSO PIETRO
Email: info@sportellotiascolto.it
TARANTINO CHIARA
Email: info@sportellotiascolto.it
SASSON MARCO
Email: info@sportellotiascolto.it
RABAJOLI PAOLO
Email: info@sportellotiascolto.it
LO GIUDICE SARA
Email: info@sportellotiascolto.it
GIGLIOTTI FELICITA
Email: info@sportellotiascolto.it
Amministrazione Locale
Circoscrizioni 1 e Circoscrizione 7 Comune di Torino (patrocinio)
Come promotore;

Associazione
A.P.S. "CreAttiva"
In fase progettuale; In fase di realizzazione; In fase di valutazione;

Documentazione di progetto
Materiale di comunicazione e informazione
Manifesto dello Sportello TiAscolto!
Relazione finale
Report di fine anno 2019 di monitoraggio dei principali indicatori relativi al funzionamento dello Sportello TiAscolto
Documentazione progettuale
Documento progettuale riassuntivo
Strumenti di analisi e valutazione
Esiti dei questionari di valutazione del grado di soddisfazione del servizio, compilato da tutti gli utenti che terminano un percorso presso lo Sportello TiAscolto!
Questionario di valutazione del grado di soddifazione del servizio, compilato da tutti gli utenti che terminano un percorso presso lo Sportello TiAscolto!
Sistema di valutazione del raggiungimento degli obiettivi del progetto per il 2019
Documentazione azioni interventi
Documentazione progettuale
Linee guida per l'organizzazione di iniziative formative e successiva pubblicazione di articolo2019
Documento contenente le linee guida interne per la pubblicazione di contenuti sui social2019
Elenco delle realtà per azione di orientamento ai servizi sul territorio, in costante aggiornamento2019
Linee guide interne per la definizione delle tariffe concordate con i pazienti2019

Dors Regione Piemonte - Centro di Documentazione per la Promozione della Salute